Agenzia immobiliare Pisa – NI.LA. – Affitti, vendite, valutazioni.

Quali lavori di ristrutturazione posso fare senza permessi

La ristrutturazione è una pratica molto importante e svolta frequentemente per abitazioni private ed interi edifici, visto che con il tempo possono perdere efficienza, rovinarsi esteticamente o anche creare problemi di sicurezza per le persone che ci abitano.
La maggior parte delle volte si tratta di interventi di dimensioni notevoli, che richiedono materiale e tecniche specifiche, motivo per cui vengono chiamate apposite ditte specializzate in questo settore.
Il Testo Unico in materia di edilizia definisce gli interventi di ristrutturazione come quelli rivolti a trasformare gli organismi edilizi con un sistematico insieme di lavori che portano ad un risultato finale in tutto o in parte diverso dal precedente. In questo caso, bisogna sbrigare anche numerose pratiche burocratiche, come quella da presentare al Comune, l’IVA da applicare sulla fornitura dei materiali e sulla manodopera, la possibilità di beneficiare di detrazioni fiscali per ristrutturazioni o di incentivi statali e locali e molto altro ancora.
Esistono però anche alcuni interventi che non richiedono tutto ciò, quindi da svolgersi senza permessi. Scopriamo di più in merito.

Gli interventi di ristrutturazione senza permessi


Con la terminologia edilizia libera si intendono tutti quei lavori per un edificio o per la propria abitazione che si possono svolgere senza chiedere specifiche autorizzazioni al Comune e quindi senza bisogno di depositare documenti e comunicazioni di inizio attività lavorativa da parte della ditta in questione. Nel corso degli anni, per semplificare la burocrazia, sempre più interventi sono stati inseriti in questa categoria, però tuttora la maggior parte richiede procedure burocratiche molto lunghe e talvolta noiose, ma comunque obbligatorie da eseguire.
Un recente decreto, Infrastrutture-Semplificazione, ha creato un chiaro e preciso elenco di tutti gli interventi che rientrano nella categoria di edilizia libera, che non necessitano di comunicare il tutto alla Cil (comunicazione di inizio lavori), alla Cila (comunicazione di inizio lavori asseverata) o ed alla Scia (Segnalazione certificata di inizio attività).
In questo campo rientrano tutti i servizi di manutenzione ordinaria come tinteggiatura, sostituzione di impianti sanitari, cambio del pavimento ed eliminazione di barriere architettoniche, se non modificano l’estetica esterna dell’edificio.
Nell’edilizia libera ritroviamo anche tutti quegli interventi volti a costruire ed occupare nuovi spazi, per esempio ampliando parti della propria abitazione. L’elenco è molto vasto, e racchiude la quasi totalità di interventi di ristrutturazioni, molto richiesti e che permettono di essere svolti in tempistiche brevi, evitando le perdite di tempo classiche dovute alla burocrazia.
Ecco quindi un elenco di tutti i lavori di ristrutturazione che è possibile svolgere senza permessi:

  • servizi di manutenzione ordinaria, quali riparazioni e rinnovamento di pavimentazioni e rivestimenti esterni ed interni, lavori di imbiancatura e tinteggiatura interna ed esterna, rinnovamento o manutenzione di infissi, inferriate o sistemi anti intrusione, riparazione o rinnovamento di impianti di scarico ed idraulici, manutenzione di tetti e controsoffitti ed infine messa a norma di parapetti e ringhiere, se a rischio sicurezza.
  • interventi edilizi per l’eliminazione di barriere architettoniche esterne dagli edifici, che però non richiede di installare impalcature o appositi ascensori che limitano lo spazio in territori e strade pubbliche e che allo stesso tempo non alterano l’edificio in generale.
  • interventi esterni in proprietà private, come l’installazione o riparazione di un gazebo, di elementi da giardino come fontane, muretti ecc., di spazi per animali domestici da cortile con apposita recensione, di ripostigli per attrezzi, purché non infisso al suolo, ed infine rinnovamento e manutenzione di tende e coperture leggere di vario genere.
  • interventi di efficientamento energetico, spesso ricoperti anche da appositi incentivi e bonus, per consentire l’installazione o la riparazione di pompe di calore aria-aria, con potenza termica utile nominale inferiore a 12 kW e di pannelli solari e fotovoltaici, una scelta sempre più richiesta ed apprezzata dalle persone, visto i risparmi che si ottengono nel corso del tempo.

Questi sono tutti i lavori di ristrutturazione ed anche di nuove installazioni che si possono svolgere senza permessi e quindi senza dover contattare Cil, Cila e Scia. E’ importante conoscere a fondo il servizio che si vuole svolgere a priori, per sapere se esso rientra in questa lista per non cadere in abusi d’edilizia.
Proprio per ciò è necessario affidarsi ad esperti del settore, che vi guideranno verso la soluzione e scelta corretta e sicura.
Se state cercando un’agenzia immobiliare a Pisa per decidere e sapere con sicurezza quali lavori di ristrutturazione potete fare alla vostra abitazione senza alcun permesso o faccenda burocratica, potete comodamente contattarci. Abbiamo nel nostro team esperti in questo settore, che vi guideranno passo passo per evitare di commettere errori ed entrare in una condizione di illecito. E’ comunque importante sottolineare che ciò difficilmente accadrà, visto che quasi la totalità dei lavori di ristrutturazione rientrano nell’edilizia libera e quindi non necessitano di permessi particolari.